NUOVO MODELLO DI RATING DEL FONDO DI GARANZIA

Dal 15 Marzo 2019 saranno operative le nuove Disposizioni che danno attuazione alla riforma del Fondo di Garanzia (ai sensi del decreto interministeriale del 6 marzo 2017) per le PMI.

Il Fondo di Garanzia rappresenta il più importante mitigatore di rischio di emanazione pubblica gestito da un raggruppamento temporaneo di imprese, costituito dalla mandataria Mediocredito Centrale.

Esso interviene a garanzia di linee di credito concesse dagli istituti di credito alle piccole e medie imprese.

Nel concedere tale garanzia, il Fondo si basa attualmente su un semplice scoring degli ultimi due bilanci definitivi, mentre con la nuova riforma gli scenari muteranno sostanzialmente.

I nuovi meccanismi fonderanno il rilascio della garanzia sulla probabilità di inadempimento, basata su un meccanismo determinato da tre distinte aree di intervento:

  • Modulo economico-finanziario (F1-F12)
  • Modulo andamentale (A1-A12) (Centrale Rischi Banca d’Italia e Credit Bureau)
  • Pregiudizievoli

L’unione di tale moduli consentirà all’impresa di conoscere la classe di valutazione alla quale sarà associata una percentuale di garanzia, differenziata a sua volta a seconda della durata e della finalità delle operazioni.

Matrice integrazione modulo andamentale e modulo economico finanziario – società di capitali

IN COSA CONSISTE

Check-up completo per l’accesso al Fondo di Garanzia in base alle nuove regole. Oltre all’analisi dei dati di bilancio e dell’andamentale finalizzati al calcolo dello score/classe di valutazione, l’intervento mirerà a verificare le condizioni richieste in termini di plafond garanzia e plafond de-minimis disponibile.

  • Con riferimento al modulo economico finanziario: ultimi due bilanci disponibili definitivi o dichiarazione dei redditi in caso di società di persone/persone fisiche in contabilità semplificata.
  • Con riferimento al modulo andamentale: centrale rischi banca d’Italia degli ultimi 36 mesi disponibili ed il modulo CRIF1.
  • Con riferimento al calcolo del plafond garanzia disponibile: copia delle delibere del Fondo di Garanzia ottenibili attraverso il portale MCC nella propria area riservata.
  • Con riferimento allo spazio de-minimis disponibile: informazioni relative ai benefici ottenuti in regime de-minimis negli ultimi tre anni (2017-2019).

INPUT

Poiché i suddetti input sono accessibili ad Aritma, la procedura è estremamente snella: alla Società sarà solamente richiesta un’autorizzazione ad accedere ai dati CR/Credit Bureau, oltre che le credenziali di accesso al portale MCC.

OUTPUT

Verrà fornita al cliente una relazione di analisi con la determinazione della probabilità di inadempimento soffermando l’attenzione sulle varie componenti riguardanti il modulo economico-finanziario ed il modulo andamentale che ne hanno determinato le relative risultanze. A completamento, in funzione dei risultati conseguiti, verranno individuate le percentuali di garanzia ottenibili con le nuove regole del Fondo di Garanzia sulle diverse modalità e forme di finanziamento.

Misure di copertura della garanzia diretta secondo le specifiche del decreto interministeriale